Cremona. Mentre anche a Cremona nasce un comitato “Vota sì per fermare le trivelle”, in vista del referendum abrogativo del 17 aprile, referendum che propone la cancellazione del comma 17 dell’articolo 6 del Codice dell’Ambiente e che prevede, in caso di vittoria dei sì, che le compagnie petrolifere e di gas metano non potranno né chiedere né ottenere il prolungamento dei tempi di sfruttamento del giacimento una volta scaduta la concessione, a Gussola si sono dati appuntamento per conoscere, per sapere, per approfondire la questione dei permessi di trivellazione nella zona cremonese, il giornalista Pietro Dommarco, grande esperto dell’argomento nel nostro paese e don Roberto Fiorini, per considerazioni su questo tema alla luce dell’enciclica Laudato Si. La Società Pengas ha presentato due richieste di ricerca idrocarburi: una a cavallo delle province di Cremona e Mantova, che coinvolge 31 Comuni ed è denominata “ Gussola” e un’altra uno nella provincia di Parma, area nord-ovest rispetto alla città, verso il Po, chiamata Fontevivo.

Claudia Barigozzi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata