Brescia. Oggi, nella Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro, l’Anmil (l’Associazione Nazionale fra lavoratori Mutilati ed Invalidi del Lavoro) ha diffuso i dati che continuano a destare allarme. Nel mondo, ogni anno, muoiono 2 milioni e 200 mila persone per infortuni sul lavoro, numeri ancora troppo alti e anche in Italia e a Brescia i numeri sono tornati a crescere. In particolare, nella città della Leonessa è stato registrato un più 19 per cento delle morti bianche tra città e provincia. Abbiamo commentato la situazione con Angelo Piovanelli, Presidente Anmil per la Lombardia, durante il telegiornale condotto da Claudia Barigozzi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata