Piacenza. Doppia beffa per i pendolari piacentini e, più in generale, per quelli dell’Emilia Romagna: l’annunciato arrivo di otto nuovi treni in sostituzione di quelli più vecchi, tra l’altro pare da acquistare anche con i rimborsi che Ferrovie dello Stato deve all’ente per i disservizi e i problemi degli ultimi 3 anni, ovvero una cifra che si aggira intorno ai 5 milioni di euro, probabilmente non arriveranno e, per chi usufruisce del servizio su rotaia tutti i giorni, anche i rimborsi per i disagi pare siano bel al di sotto delle aspettative. La conferma dalle parole di Ettore Fittavolini, Presidente dell’Associazione Pendolari Piacentini, raggiunto telefonicamente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata