A Cremona ha votato il 30,4 per cento (31,18 il dato nazionale) e in provincia il 29,67. In particolare, a Casalmaggiore il 36,01 e a Crema il 28,87. E a votare sì è stato il 78 per cento circa. Tra i paesi in cui la percentuale è stata più alta, spiccano Rivarolo con il 40,98 per cento e Isola Dovarese col 39,54. Dunque, il referendum è fallito perché non è stato raggiunto il quorum, ossia il 50 per cento più uno degli aventi diritto. Una sola regione l’ha raggiunto, la Basilicata. Il quesito si basava sull’articolo 6 comma 17 del “Codice dell’ambiente”, che riguarda l’estrazione di idrocarburi entro le 12 miglia dalla costa e la situazione resta così invariata: le trivellazioni potranno proseguire fino ad esaurimento dei giacimenti.

Claudia Barigozzi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata