Arriva dalla Gran Bretagna l’ultima novità: l’agopuntura per gli animali domestici. Si rivolge a cani e gatti ma è utilizzata anche per volatili e rettili. Grazie all’agopuntura è possibile curare diversi disturbi e patologie: dall’osteoartrite e otite esterna canina, ai problemi della colonna vertebralee gastrici, in più aiuta la cicatrizzazione di ferite. Come metodo non è invasivo e si applica con brevi cicli di due sedute settimanali. A illustrare il tema arriva a Rimini dall’Università di Glasgow Samantha Lindley, una delle maggiori specialiste. A lei il congresso dedica un’intera sessione domenica 29.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata