(Brescia). Per conoscere il destino degli operai del ramo d’azienda della ditta bresciana Stefana di Montirone bisognerà aspettare ancora, almeno fino a lunedì, Anche la nuova asta che avrebbe dovuto decidere il futuro dello stabilimento, infatti, si è tradotta in un nulla di fatto. La partita potrebbe chiudersi lunedì, quando si dovrebbe definire l’accordo e, finalmente, si conoscerà anche il destino dei 91 dipendenti dello stabilimento, mentre è ancora in bilico quello dei 190 colleghi del ramo d’azienda di via Bologna a Nave: in questo caso, la quarta asta è andata deserta, di nuovo. Per fare il punto della situazione abbiamo raggiunto telefonicamente Francesco Bertoli, Segretario della Fiom di Brescia.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata