(Cremona).  Il 16 giugno scorso veniva demolito l’immobile della casa dell’ortolano, all’incrocio tra via Cappuccini e  via Mantova, che fu rifugio di uno dei personaggi centrali dei Promessi Sposi di Alessandro Manzoni: Fra Cristoforo. Documenti testimoniano che l’edificio faceva parte del convento che accolse il cremonese  Lodovico Picenardi, pentitosi per aver ucciso un nobile.  L’impresa Persico, proprietaria dell’immobile,  ha proceduto con un intervento drastico.  Cremona ha perso un’altra opportunità di valorizzazione culturale e artistica, e ai sostenitori dell’ipotesi di un recupero è rimasta solo la promessa dell’Assessore Virgilio di un incontro sul futuro dell’area rimandato e, a conti fatti, ormai inutile.

Susanna Grillo

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata