Terrore e strage a Nizza, durante la festa del 14 luglio. Un camion a 80 km all’ora ha falciato la folla: 84 morti, tra cui molti bambini. Secondo l’ultimo bilancio diffuso dalla direzione generale della sanità francese, 48 persone sono in condizioni molto gravi, tra i quali 25 in rianimazione; 188 pazienti sono stati trattati negli ospedali del dipartimento delle Alpi Marittime. Tra i feriti ci sono oltre 50 bambini, diversi di loro lottano tra la vita e la morte. Marina Sissa, nota pittrice cremonese, si trova a Nizza in vacanza e alloggia in un appartamento poco distante dal Negresco, il palazzo di fronte al luogo della strage. Lei era in spiaggia ad assistere allo spettacolo pirotecnico per la festa nazionale francese.  L’abbiamo raggiunta telefonicamente. Sentiamola.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata