L’ufficio sicurezza Ambiente della Camera del Lavoro di Brescia ha rielaborato, in sintesi, la relazione annuale dell’Inail relativa al 2015. I settori interessati maggiormente da infortuni mortali sul lavoro sono agricoltura, edilizia e settore metalmeccanico. Il settore artigiano continua a mantenere un alto tasso di infortuni mortali. Lo scorso anno, le morti denunciate sono state 30, mentre gli infortuni riconosciuti 10.296. Per quanto riguarda le malattie professionali si conferma il trend di aumento a livello nazionale, cosa che avviene però in misura minore a livello provinciale e lombardo. Per Brescia, le malattie professionali denunciate nel 2015 arrivano a 535 casi, 46 casi in più rispetto al 2014.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata