Cremona I sindacati della scuola sono ancora al lavoro alle prese con la chiamata diretta per i docenti da parte dei dirigenti scolastici. Amara presa d’atto sulla decisione del governo di non coinvolgere i sindacati, che insistono sull’importanza di fissare criteri oggettivi e trasparenti per le nomine, per tutelare diritto di apprendimento e libertà d’insegnamento. Serve poi un’azione decisa, secondo la Cgil Scuola, per quanto riguarda il personale Ata, con immissioni in ruolo ed aumento delle figure nelle scuole per garantire la sicurezza.

Susanna Grillo

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata