Bisogna ridurre la quantità di zucchero ogni giorno del 10% sul totale delle calorie presenti nel menù, secondo la raccomandazione
dell’Organizzazione mondiale della Sanità; meglio ancora, per la salute, se la rinuncia arriva al 15%, escludendo dal calcolo la frutta fresca, i vegetali e i latte. Un nuovo limite al consumo di zuccheri è indicato anche dall’associazione dei cardiologi americani: non oltre 25 grammi al giorno, per bambini e adolescenti, per evitare danni alla salute. Ma i bambini italiani fra i due e i nove anni ne assumono 87 grammi al giorno, secondo la ricerca Idefics: il rischio è di diventare obesi e ipertesi in età adulta, oltre a soffrire di problemi cardiaci.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata