Le strade bresciane continuano a grondare sangue. Nel 2015 le persone che hanno perso la vita sono state 84 e verranno ricordate domani mattina, a Pavone Mella, nella bassa, in occasione della manifestazione “Croci in piazza”. Per cercare di ridurre il numero di fiori sull’asfalto serve ancora tanta prevenzione come sottolinea Roberto Merli, presidente dell’Associazione “Condividere la strada della vita”.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata