Brescia. Ambiente e salute in primo piano a Brescia con la Macogna, l’ex cava trasformata in discarica e attiva tra i comuni di Rovato, Travagliato, Berlingo e Cazzago San Martino: il Broletto avrebbe infatti triplicato la quantità possibile di liquido tra i rifiuti inerti da stoccare. Ora, per i cittadini e i comitati nati in difesa del territorio, la situazione sta diventando insopportabile e annunciano ricorsi. Sentiamo le parole di Gabriele Pellegrini Comitato No discarica Macogna, in collegamento telefonico.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata