“Due mani in più” porta la spesa di chi non è autosufficiente, ma soprattutto crea una comunità solidale, un’occasione di socialità e di relazione vera, un antidoto alla solitudine. Il progetto è nato 15 anni fa grazie al mondo del volontariato di Coop Lombardia e quello cattolico della Caritas Ambrosiana per guardare ai bisogni degli anziani fragili. In 15 anni il progetto ha coinvolto 17 punti vendita della rete di Coop Lombardia, 90 000 mila pasti consegnati, oltre 400 gli assistiti e 180 i volontari. Numeri che testimoniano il valore di una comunità solidale. Il progetto “Due mani in più” è diventato un libro pubblicato da terre di mezzo editore e scritto da Marta Ghezzi, giornalista milanese.

Chiara Delogu

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata