A Milano arriva la tassa sull’asilo comunale. Si tratta di una quota fissa di 52 euro all’anno per l’iscrizione alle scuole per l’infanzia. Le brutte notizie però non finiscono qui, perché sono pronti anche gli aumenti su mense scolastiche, i centri estivi, i pre e post scuola, scuole vacanza e i servizi educativi del Comune. Sono i frutti di una manovra complessiva da circa 3 milioni di euro, presentata dalla vicesindaca e assessore all’Educazione, Anna Scavuzzo, durante la seduta congiunta delle commissioni Bilancio ed Educazione sul bilancio di previsione 2017. Per le scuole materne, si tratta di un costo di 52 euro all’anno per circa 20mila famiglie, che porterà nelle casse di Palazzo Marino un’entrata stimata di circa un milione di euro. Un’amara sorpresa che pone un solo interrogativo: ma la scuola è ancora un diritto?

Vladimiro Poggi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata