La zona della stazione ferroviaria rimane una delle aree più sorvegliate di Brescia. A testimoniarlo sono i numeri dei controlli da parte della Polizia Locale, avvenuti nel 2016 e nei primi mesi del  2017, diffusi dall’amministrazione comunale. In quest’area, in cui i reati principali sono lo spaccio, i furti, la ricettazione, le risse e la clandestinità, lo scorso anno sono stati eseguiti 315 servizi di pattuglia e oltre 4.700 soggetti identificati. Nei primi mesi del 2017 sono rispettivamente 179 e oltre 2.200. I controlli straordinari, che hanno impiegato anche la giudiziaria, cinofila e commerciale, sono stati 12 nel 2016 e 7 nel nuovo anno. Le attività condotte con la questura sono state 45 nell’anno passato e 23 nei primi mesi del 2017. La Loggia, in ogni caso, non intende abbassare la guardia, per evitare che la zona cada nel degrado e diventi terra di nessuno come conferma Valter Muchetti, assessore comunale alla sicurezza.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata