Legambiente Lombardia e l’Associazione Amici della Terra Lago D’Idro e Valle Sabbia hanno promosso una petizione che verrà sottoposta all’attenzione di 30 Consigli comunali dell’asta del fiume Chiese e del lago D’Idro. Lo scopo è quello di una tutela e una gestione condivisa ed oculata della risorsa rappresentata dal fiume e dal lago, fortemente sfruttati. La proposta è anche quella di un ente gestore paritetico che difenda il deflusso minimo vitale in ogni tratto del Chiese e del lago d’Idro.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata