Ripartono i lavori per il blocco B dell’Ospedale di Fiorenzuola. Un capitolo tormentato per il nosocomio che vede ripartire il cantiere dopo il blocco ai lavori resosi necessario per la presenza di inquinamento da idrocarburi nell’area. Il nuovo padiglione, ricostruito dopo la demolizione del precedente, sulla base di la legge regionale antisismica, dovrà rappresentare un polo di eccellenza per la riabilitazione, e dovrebbe essere ultimato entro l’anno. Il costo preventivato di 10 milioni di euro vedrà un aumento di altri due milioni circa, finanziamenti per i quali si impegna la Regione e che serviranno per realizzare le nuove sale operatorie del blocco A e le piscine per la riabilitazione nel gruppo B.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata