Parliamo della questione dei vaccini perché anche nel capoluogo lombardo e in tutta la regione sono numerosi i genitori e le associazioni che chiedono libertà di scelta per i propri figli e che chiedono anche che il governatore Roberto Maroni impugni il decreto Lorenzin, che estende l’obbligo vaccinale fino a 16 anni, seguendo l’esempio del Veneto con Zaia. Sentiamo la posizione di un genitore, Ambra Bontempi, del Comilva, il Coordinamento del Movimento Italiano per la libertà delle vaccinazioni.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata