William Pezzulo, sfregiato in faccia con l’acido dalla sua ex fidanzata, Elena Perotti e da un suo complice, il 19 settembre 2012 a Travagliato, nel bresciano, ha già subito oltre trenta interventi chirurgici. Gli hanno asportato un occhio. Dall’altro vede pochissimo. Nel frattempo l’ex fidanzata si è sposata nella comunità alla quale è stata affidata, ha avuto due figli e non dovrà risarcire la sua vittima in quanto risulta nullatenente. Interviene il Movimento 5 Stelle che chiede al Governo un aiuto concreto contro questa palese ingiustizia. Sentiamo in collegamento telefonico quanto ci ha riferito l’Onorevole Claudio Cominardi (Deputato dei 5 Stelle di Brescia).

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata