La Guardia di Finanza di Brescia ha scoperto un giro di polizze assicurative false da oltre mezzo miliardo di euro. Arrestati i due promotori del gruppo criminale e sequestrati beni per 600mila.  Undici complessivamente le persone coinvolte nell’inchiesta della Procura di Brescia che ha scoperto un giro di false polizze fidejussorie, beneficiari amministrazioni pubbliche e società pubbliche. Si tratta di fidejussioni che risultavano necessarie per perfezionare gli adempimenti per la gestione dei rifiuti e il rilascio dell’Aia, l’autorizzazione integrata ambientale. Trenta le vittime del raggiro che hanno pagato per coprire rischi in realtà non assicurati e che in caso di sinistro non avrebbero visto riconosciuto il premio assicurativo

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata