La nuova frontiera del degrado milanese è rappresentata dalle tante cascine abbandonate nella campagna periferica, interi stabili diroccati in cui vivono persone sconosciute allo Stato e che vivono di spaccio e di racket della prostituzione. E’ il caso degli antichi palazzi di via Quintosole, a due passi dal centro abitato, di cui si è occupata la nostra rubrica “Milano Trash”.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata