Dopo il voto amministrativo del 25 giugno scorso e l’elezione di Patrizia Barbieri a sindaco di Piacenza, la macchina comunale si è messa in moto per affrontare le diverse priorità della nuova giunta guidata dal centrodestra. Come più volte sottolineato in campagna elettorale, la sicurezza è tra gli obiettivi centrali dell’azione di governo e su questo il sindaco ha già le idee piuttosto chiare. La nuova giunta comunale ha già iniziato il complesso lavoro operativo per ridefinire le azioni politiche risultate vincenti dalle urne. Una squadra ben motivata, secondo Patrizia Barbieri, che crede nel rinnovamento e nel cambio di passo che deve avere Piacenza. Un dato da tenere certamente in considerazione è la bassissima l’affluenza alle urne. A Piacenza, infatti, al primo turno si è recato a votare solo il 56,39%, poco più della metà degli aventi diritto. Al secondo turno ancora meno: 47%. Un risultato che mostra disaffezione dalla politica e stanchezza dei cittadini di cui sicuramente la nuova amministrazione dovrà tenere conto.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata