Addio a Tettamanzi, il suo spirito critico a servizio dei deboli

E’ morto stamani all’età di 83 anni, dopo una lunga malattia, il cardinale Dionigi Tettamanzi. Arcivescovo di Milano dal 2002 al 2011, il cardinale si è spento nella Villa Sacro Cuore, la ‘Casa di spiritualità della Diocesi’, a Triuggio, in Brianza, dove si era ritirato dopo la fine del mandato. Accanto al cardinale c’erano i familiari e Marina, la storica assistente. “Con Tettamanzi scompare uno dei protagonisti della storia religiosa e sociale di Milano. I funerali si terranno martedì 8 agosto alle 11 nel Duomo di Milano e saranno presieduti dall’amministratore apostolico, cardinale Angelo Scola, e concelebrati – tra gli altri – dall’arcivescovo eletto di Milano, monsignor Mario Delpini. Al termine della celebrazione Tettamanzi verrà sepolto in Duomo, sul lato destro della cattedrale, ai piedi dell’altare Virgo Potens dove è presente anche l’urna del beato cardinale Schuster. Da oggi è aperta la camera ardente presso la cappella di Villa Sacro Cuore di Triuggio.