Coldiretti si schiera contro la superstrada Vigevano-Malpensa, che ha appena ricevuto il via libera a Roma dal Consiglio superiore dei lavori pubblici e che prevede una spesa di oltre 200 milioni, giudicandola l’ennesima strada mangia suolo, in un territorio vocato all’agricoltura. Secondo l’associazione, la nuova strada rischia anche di seppellire sotto una tomba d’asfalto un reticolo di rogge e fontanili che fino a oggi ha permesso di resistere anche ai peggiori periodi di siccità.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata