Secondo uno studio pubblicato su PLOS ONE, la depressione, patologia che colpisce 350 milioni di persone al mondo, potrebbe essere combattuta anche con l’assunzione di integratori di magnesio. Questo elemento chimico, importante per diverse funzioni corporee, presente nel nostro organismo e assunto a sufficienza mediante l’alimentazione, sarebbe un vero e proprio “messaggero” del benessere.  La ricerca, condotta dal Larner College of Medicine dell’Università del Vermont, sostiene che assumendo 250 milligrammo di magnesio al giorno si hanno dei rilevanti miglioramenti dei sintomi depressivi e di ansia. L’assunzione, definita supplementazione, deve essere indicata dal medico, mentre il fai da te è da evitare. Il magnesio, uno dei principali componenti delle nostre ossa, è contenuto in moltissimi alimenti: verdure a foglia verde come spinaci, mandorle, cereali e riso integrale, frutta, latte, pesce e carne. Oltre ad essere utile per le ossa è importante anche per i nervi e i muscoli, per il controllo dello zucchero nel sangue e della pressione sanguigna. Studi precedenti hanno dimostrato, invece, che tale componente potrebbe migliorare anche i sintomi legati al ciclo mestruale e la funzione di muscoli e nervi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata