Il pisolino pomeridiano è un toccasana per la salute, a patto però che non superi i 40 minuti. A stabilirlo è stato uno studio dell’American College of Cardiology, riportato da In a Bottle (www.inabottle.it), secondo cui il riposino perfetto ha una durata di circa 20 minuti. I ricercatori hanno studiato circa 300mila persone in tutto il mondo, analizzando il collegamento tra la lunghezza dei riposini pomeridiani e il loro stato di salute. E hanno visto che “nelle persone che dormono per più di 40 minuti nel corso del pomeriggio si è riscontrato un aumento del rischio di incorrere in colesterolo alto, pressione alta e aumento di massa grassa intorno alla vita. In particolare, poi, quelli che dormono per più di 90 minuti hanno il 50% in più di possibilità di contrarre il diabete di tipo 2”. Anche dormire troppo poco, però, e accumulare stanchezza durante la giornata “può essere dannoso per l’organismo e aumentare il rischio di sviluppare la sindrome metabolica”. La soluzione ideale, secondo gli esperti, è un riposino che duri meno di 40 minuti: “Con questa durata le persone non hanno mostrato rischi come invece accaduto agli altri, anzi. In alcuni casi è emerso anche un miglioramento delle condizioni generali, specie nelle persone che dormivano meno di mezz’ora”. Per migliorare in generale la qualità del sonno, conclude In a Bottle, è fondamentale “una corretta idratazione durante le ore notturne, che favorisce uno stato di benessere importante per l’organismo, attivo anche quando noi dormiamo”.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata