La morte di una bambina di poco più di un anno, sbranata ieri da due pitbull a Flero, in provincia di Brescia, è un fatto gravissimo che deve far riflettere, ancora una volta, sulla necessità di misure e controlli per quanto riguarda razze di cani pericolosi, come i pitbull. La piccola si trovava in casa con il nonno, quando è riuscita a sgattaiolare nel giardino dove è stata attaccata dai due cani, che lei conosceva. Oltre all’educazione e alle condizioni di detenzione dell’animale, infatti, non si può negare la pericolosità insita in alcune razze selezionate proprio per la loro aggressività. Per ora rimane senza indagati l’inchiesta della Procura di Brescia aperta per omicidio colposo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata