Un dialogo che vuole aprire gli occhi sul fenomeno dei migranti, sulla realtà di Lampedusa, è quello tra il regista Gianfranco Rosi e il dottore Pietro Bartolo, medico dell’isola da 25 anni. Un dialogo che si è tradotto in un documentario, Fuocoammare, premiato nel 2016 con l’Orso d’oro per il miglior film al Festival di Berlino. Ai nostri microfoni parla Pietro Bartolo, spiegando l’importanza di quell’incontro in occasione dell’uscita del suo libro, Lacrime di Sale, storie di migranti raccolte dal medico in tanti anni di professione sull’isola di Lampedusa. Testimonianze che ci chiedono di restare umani.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata