Cremona. A Vescovato in Comune non ne sanno niente, e neppure a Torre de Picenardi e nemmeno in provincia di Mantova a Sabbioneta, dove il sindaco Aldo Vincenzi ha contattato Enrico Duranti, il consigliere di Sergnano, dei No Gasaràn, che ha diffuso la notizia. Infatti è stato lui a farlo sapere ai Comuni, i quali dal ministero dello sviluppo economico non hanno ricevuto alcuna comunicazione, anche se l’iter autorizzativo del permesso di ricerca di idrocarburi chiamato “Gussola” ha fatto un altro passo avanti, ed è pervenuto al Cirm, un comitato interno al ministero, che il 16 novembre ha espresso un parere, come risulta dal sito del ministero di Carlo Calenda. Quale sia il parere, non si sa. La procedura di Valutazione d’impatto ambientale è comunque iniziata. La società Pengas potrebbe quindi essere autorizzata, al termine dell’iter e della conferenza dei servizi, ad azionare le trivelle per cercare gas e perché no petrolio nel sottosuolo su un territorio di più di trenta Comuni, da Malagnino e Pieve San Giacomo fino a Piadena e Casalmaggiore, sconfinando nel Mantovano sino a Bozzolo, per un’estensione di 354 chilometri quadrati. Questo sarebbe dunque il programma che hanno i politici che tanto parlano di agricoltura e di territorio? Il sindaco di Vescovato Maria Grazia Bonfante nota che tutti – dal candidato del Pd alle regionali Giorgio Gori, all’assessore lombardo Gianni Fava al ministro Maurizio Martina – lodano l’agricoltura e il territorio, il turismo locale, le aree naturalistiche e il Po; tuttavia è il volontario di un comitato a far sapere che le istanze di trivellazione procedono senza problemi. A Vescovato i due pozzi di gas rilevati da Padana Energia sono in fase di prova di produzione: potranno eventualmente essere collegati in futuro con l’attività che sarà resa possibile dalle trivellazioni. Bonfante a questo punto ha inviato email ai sindaci interessati, con l’obiettivo di presentare osservazioni e far sentire la voce delle amministrazioni comunali.

 

Paolo Zignani

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata