Milano “E’ veramente un po’ assurdo essere esclusi perché si pesca da un bussolotto. Tutto regolare ma non normale”: così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, sul sorteggio che ha assegnato Ema ad Amsterdam. “La monetina – ha aggiunto il governatore Roberto Maroni – è triste. È il paradigma di un’Europa che non sa decidere. Penso occorra assumere qualche iniziativa, vedremo”. Grande rammarico per la sfumata possibilità del capoluogo lombardo di diventare sede dell’Ema l’agenzia del farmaco che a causa della Brexit è costretta a spostarsi da Londra. A vincere per un sorteggio è stata Amsterdam. Una doccia fredda per l’Italia che ha creduto fino alla fine di poter essere la sede di questa agenzia. Una perdita al sorteggio poiché sia Milano che la città olandese avevano ottenuto lo stesso punteggio.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata