La riforma regionale sanitaria si avvia alla sua completa formulazione.  Nei giorni scorsi il consiglio regionale ha approvato la quarta e ultima parte relativa ai rapporti tra la Regione e le Università con facoltà di Medicina e chirurgia che svolgono attività assistenziali, formative e di ricerca. E a gennaio i malati cronici lombardi riceveranno una lettera a casa in cui saranno spiegate le linee guida di questo grande cambiamento.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata