Omicidio Serle (BS), Beccalossi: “Rivedere la legittima difesa”

La Corte d’Assise di Brescia ha condannato a 9 anni e 4 mesi per omicidio volontario Mirco Franzoni, il 33enne che la sera del 14 dicembre 2013 a Serle, nel Bresciano, uccise in strada con un colpo di fucile ravvicinato il ladro di origine albanese Eduard Ndoj, che era entrato nell’abitazione del fratello. Una vicenda che riporta sotto i riflettori il tema della legittima difesa, che va molto rivista, come conferma la bresciana Viviana Beccalossi, coordinatrice di Fratelli d’Italia.