Un’operazione della Guardia di Finanza di Piacenza ha permesso di individuare un fiorente commercio di merce contraffatta. In particolare le fiamme gialle di Fiorenzuola sono state in grado di individuare un magazzino usato come deposito nel territorio provinciale, precisamente ad Alseno. All’interno della struttura nella zona scarico merci di una centro commerciale, i finanzieri hanno scoperto una vero e proprio deposito abusivo, dove erano custoditi giubbotti, scarpe, borse, capi d’abbigliamento di ottima fattura e riproducenti marchi di case di moda. I militari hanno sequestrato in tutto centotrenta capi d’abbigliamento e sono arrivati a denunciare due cittadini senegalesi, che stavano monitorando dopo averli sorpresi ad esporre merce contraffatta pronta alla vendita proprio nei pressi del centro commerciale. Seguendo i movimenti dei due uomini le fiamme gialle hanno così potuto individuare dove la merce veniva stipata e quindi sono stati in grado di scoprire il deposito abusivo. I due senegalesi, in regola con i permessi di soggiorno, sono stati denunciati per reati di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione. La Guardia di Finanza non abbassa la guardia nel periodo natalizio, dove la commercializzazione dei prodotti contraffatti aumenta. Di pari passo però aumentano i controlli nei luoghi più frequentati e l’azione di contrasto a questo tipo di commercio illegale. Ancora una volta la Guardia di Finanza sottolinea che anche acquistando i prodotti contraffatti si alimenta il mercato nero che va a scapito della libera concorrenza di mercato, indebolendo le aziende che lavorano rispettando le regole. Proseguono i controlli sul territorio

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata