Brescia. Parliamo dell’inquinamento dell’aria a Brescia e del biossido di azoto, che si forma dai processi di combustione ed è strettamente correlato agli elevati valori di pressione e temperatura che si realizzano all’interno delle camere di combustione dei motori perché anche nella città della leonessa si sta monitorando la situazione legata allo smog, dal momento che anche l’aria bresciana non gode di buona salute. Andiamo a conoscere l’iniziativa messa in campo dal tavolo “Basta Veleni” attraverso le parole di Guido Menapace, che appartiene anche al Comitato Ambiente Brescia Sud.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata