Brescia È morto nella notte Luca Lecci, operaio di 19 anni di Villa Carcina che ieri era rimasto schiacciato in un tornio sotto gli occhi del padre.  La tragedia è avvenuta proprio nell’azienda del padre della vittima, la Elettrotecnica Lg di Rovato. Si tratta dell’ennesima morte sul lavoro. In particolare uno dei territori più martoriati è proprio il bresciano. E dal bresciano arriva la richiesta della Fiom di ampliare le ore di sciopero nelle aziende della zona di Rovato, nel Bresciano. Lo ha annunciato il segretario della Fiom di Brescia Francesco Bertoli alla vigilia di una manifestazione che si terrà domani a Milano.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata