Una delle ultime delibere della giunta Regionale Lombarda ha aumentato di 200 volte la soglia delle sostanze tossiche tollerate nei campi, con il risultato che nei terreni agricoli è sensibilmente cresciuta la presenza di fanghi tossici. Immediate le reazioni di 55 Comuni delle zona che hanno presentato ricorso al Tar per far cessare tale iniziativa e, parallelamente, c’è un esposto del Codacons alla Procura della Repubblica di Milano, insieme al ricorso presentato con un intervento ad adiuvandum, per tutelare gli interessi dei cittadini. La conferma dalle parole dell’avvocato Marco Donzelli, Presidente del Codacons della Lombardia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata