La squadra mobile della Questura di Milano ha sgominato una vasta organizzazione composta da albanesi e romeni dedita allo sfruttamento della prostituzione e allo spaccio di stupefacenti. Glia agenti hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di 25 albanesi mentre all’esito delle perquisizioni, è stato sequestrato denaro contante per un totale di circa 37.000 euro, con la collaborazione di personale delle Squadre mobili di Firenze, Como, Ascoli Piceno, del Commissariato di Monza e delle unità cinofile antidroga, Polizia Scientifica e personale della 2/a Sezione Divisione del Personale. Le indagini, coordinate dalla Procura di Milano, hanno permesso di accertare le responsabilità degli indagati per i reati di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione e traffico di sostanze stupefacenti. 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata