Più controlli sulle linee ferroviarie inseguito al deragliamento del 25 gennaio scorso sulla linea Cremona Milano, costato la vita a tre persone e nel quale un centinaio di passeggeri sono rimasti feriti. Mentre la procura indaga per omicidio ferroviario colposo, si parla di manutenzione ordinaria e straordinaria e investimenti necessari a rendere i collegamenti affidabili e sicuri. Molta strada c’è ancora da fare, come ci dice Dario Balotta, già esperto ferrovie per Legambiente, oggi candidato per Liberti e Uguali. Sentiamo

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata