Sarà pubblicato entro il mese prossimo il nuovo bando per il sostegno alle famiglie in condizioni di povertà con minori promosso da Comune di Milano e QuBì, il programma contro la povertà infantile promossa da Fondazione Cariplo con il sostegno di Fondazione Peppino Vismara, Intesa Sanpaolo e Fondazione Fiera Milano. Lo ha annunciato l’assessore alle Politiche sociali del Comune, Pierfrancesco Majorino, nella giornata inaugurale del settimo Forum delle Politiche sociali. Il programma a oggi ha una disponibilità di 20,3 milioni di euro. I promotori, però, si sono posti l’obiettivo di trovare, grazie al coinvolgimento di altre aziende e al crowdfunding cittadino, altri 4,7 milioni di euro per arrivare a un budget complessivo di 25 milioni nel triennio 2018-2020. L’iniziativa è pensata come uno strumento in più fasi: nella prima si raccoglieranno le adesioni e le idee del terzo settore. Seguirà un percorso di progettazione accompagnata con la partecipazione dei servizi sociali comunali e, in conclusione, QuBì finanzierà le proposte presentate dalle reti. L’obiettivo è che nessun bambino milanese rimanga escluso. La solidarietà non termina però qui. Ci sono oltre 4 mila persone impegnate in periferia per aiutare chi è in difficoltà, soprattutto anziani in stato di solitudine. Sono assistenti sociali, custodi sociali e semplici volontari che il Comune punta a mettere in rete per creare delle squadre in azione nei diversi quartieri della città. Una grande squadra fatta di sentinelle. Un porta a porta del sociale che metterà in rete diverse persone. Tra i provvedimenti annunciati nel corso del Forum c’è anche uno stanziamento di 1 milione e mezzo di euro per contro la violenza sulle donne e per contrastare l’omofobia e il bullismo che colpisce anche ragazzi giovanissimi. Attraverso una mobilitazione con addizione e centri anti violenza prenderanno vita progetti per i ragazzi di Milano.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata