“Ogni anno in Italia i nuovi casi di carcinoma pancreatico sono 13.700 e rappresentano il 3% di tutte le neoplasie – afferma il dottor Edoardo Rosso, Direttore del Dipartimento di Chirurgia Generale e specialistica di chirurgia del pancreas e del fegato della Poliambulanza di Brescia-. E’ dimostrato scientificamente come un corretto stato nutrizionale possa diminuire le complicanze legate alla terapia oncologica contribuendo al benessere del paziente. Anche l’esercizio fisico svolto regolarmente è d’aiuto. La stanchezza è sistematica a seguito di cure come la chirurgia, la chemioterapia. La lotta alla perdita di peso e l’esercizio fisico guidato permettono di stimolare le difese immunitarie, migliorare la qualità della vita e la resistenza. Un recente studio ha inoltre attestato come lo sport sia tollerabile in pazienti con tumore al pancreas sottoposti a chemioterapia neo-adiuvante e quindi in fase pre-operatoria”. Per questo, per la prima volta in Italia, chi lotta contro la neoplasia avrà a disposizione gratuitamente nutrizionisti, fisioterapisti e coach per pianificare alimentazione e attività fisica. Con gli stili di vita sani si possono, infatti,   ridurre gli effetti collaterali delle terapie. Fondazione Poliambulanza è il primo ospedale in Italia a rendere disponibile gratuitamente un programma di assistenza per i pazienti colpiti da tumore del pancreas. Si chiama Pancreas Energy Program ed è stato studiato per sostenere i pazienti durante la terapia (medica e chirurgica) a mantenere un’adeguata performance fisica, elementi indispensabili per poter ricevere i pesanti trattamenti necessari alla cura. Pancreas Energy Program è nato dalla collaborazione di Fondazione Poliambulanza di Brescia e Fondazione Nadia Valsecchi. Per attivare questo servizio è sufficiente che il medico di medicina generale faccia una richiesta telefonica.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata