Il centrosinistra decide ancora una volta di illustrare con enfasi il piano strade, dedicando alla manutenzione ordinaria, alla riparazione delle buche e al mantenimento dell’arredo urbano un’intera conferenza stampa nella sala Eventi di Spaziocomune, in piazza Stradivari, mentre i maggiori problemi della viabilità, come quelli di via Giordano, restano irrisolti e richiedono ancora tempo e pazienza ai cittadini. Sono intervenuti tre tecnici della georefenziazione, che si occupati della mappatura sul Web di tutti gli interventi, quartiere per quartiere, il direttore dei lavori pubblici Marco Pagliarini, il sindaco Gianluca Galimberti, gli assessori Alessia Manfredini e Rosita Viola, oltre al presidente dell’Aem Massimo Siboni. Nel primo trimestre di quest’anno le segnalazioni arrivate in Comune, da parte degli stessi tecnici municipali, della polizia locale e dei cittadini, sono state 590. L’Aem, incaricata dall’amministrazione, è intervenuta nel 91% dei casi, 101 volte per riparare le strade e 434 per sistemare la segnaletica.  Si è parlato anche di manutenzione straordinaria, la cui programmazione arriva fino ai primi due mesi del 2019, anno delle elezioni, con un investimento complessivo di 1 milione e 200mila euro, provenienti dalle casse municipali, impegnati in lavori su 67.356 metri quadrati di lavori fra strade, marciapiedi, ripristini, sistemazione di piste ciclabili, anche e soprattutto all’interno di bandi più ampli. Infatti le opere principali riguardano la riqualificazione di San Felice e i percorsi casa-scuola e casa-lavoro, entrambi premiati da finanziamenti ministeriali. In particolare nel 2018 sono 29.090 i metri quadrati di strade interessate dalla manutenzione straordinaria, cui si aggiungono 4.716 metri quadrati di ripristini e 13.165 metri quadrati per il Bando periferie e i percorsi casa-scuola e casa-lavoro. Vengono sistemati quest’anno 2.185 metri quadrati di marciapiedi e in tutto 2.200 metri lineari di nuove piste ciclabili, oltre a sei abbattimenti di barriere architettoniche. L’anno prossimo la manutenzione si concentrerà in via Mantova. Sono arrivati dalla Regione, grazie a una delibera della giunta Fontana, i 500mila euro che serviranno alla riqualificazione della rotatoria e delle vie nella zona industriale fra Cavatigozzi e Spinadesco, cui si aggiungeranno 500mila euro dell’ente Provincia per la sistemazione dell’asfalto del peduncolo. Infine: a giugno partiranno i lavori in via Goito, a luglio in viale Trento Trieste, mentre il parcheggio di via della Ceramica sarà asfaltato.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata