Virus Dengue è responsabile di numerosi casi ‘importati’ di infezione in Europa e in Italia, presente soprattutto nei paesi come l’America e Asia. Un importante scoperta dimostrata, per la prima volta, da uno studio dell’Istituto nazionale per le malattie infettive (Inmi) Spallanzani,  che questo virus si potrebbe trasmettere anche per via sessuale.

I ricercatori hanno rilevato la presenza del virus nel liquido seminale di un italiano guarito da una recente infezione e appena rientrato da un viaggio in Thailandia. Lo studio è pubblicato su Eurosurveillance e dimostra per la prima volta la presenza del virus nel liquido seminale di un uomo guarito da una recente infezione da Dengue.

I ricercatori hanno dimostrato che il virus persiste in attiva replicazione nel liquido seminale ed in particolare nella sua frazione cellulare fino a 37 giorni dopo l’insorgenza dei sintomi. I test sono stati eseguiti presso il laboratorio di virologia dell’Istituto mediante tecniche di biologia molecolare su un uomo di 50 anni che nel gennaio 2018 è tornato dalla Thailandia in Italia dopo 9 giorni dalla diagnosi di infezione da virus Dengue.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata