Una bella vittoria della legalità quella registrata dalle associazioni animaliste Lac e Lav, che grazie ai loro ricorsi hanno potuto fermare la caccia a cinghiali e volpi. Il Tar infatti, sulla base dei ricorsi presentati, ha emesso sentenze importanti che evidenziano la mala gestione del contenimento e quindi le responsabilità di alcuni vertici dell’ente provincia, inquisiti a vario titolo per peculato, animalicidio, smaltimento indebito di carcasse e inquinamento ambientale. Sentiamo Massimo Vitturi, resp Area Selvatici Lav

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata