Nulla di buono dai dati raccolti da Legambiente. Il lago d’Iseo continua ad avere le stesse criticità sulla sponda di Brescia. Nel complesso, su 7 punti monitorati, 2 sono risultati fortemente inquinati, 1 inquinato e 4 entro i limiti. Sulla sponda bresciana tutti e tre i punti campionati sono fuori dai limiti di legge e confermano il trend negativo degli scorsi anni. Un problema che secondo Dario Balotta (presidente di  Legambiente del Basso Sebino) deve essere affrontato nelle sedi giudiziarie.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata