Nuova vita per i mercati comunali coperti di Milano. Il Comune punta, infatti, a trasformare e rinnovare le strutture nei diversi quartieri della città, perché diventino luoghi di aggregazione e socialità oltre che di vendita. Tra i provvedimenti approvati dalla giunta di Palazzo Marino figura l’individuazione delle linee guida per l’assegnazione a soggetti privati della gestione dei mercati coperti di Wagner, Morsenchio e Zara, con contratti che dureranno 20 anni. Saranno poi stanziati 120mila euro per la realizzazione di progetti di animazione culturale e sociale all’interno dei mercati coperti, in particolare di quelli a gestione tradizionale ubicati negli ambiti esterni alla circonvallazione 90/91. Secondo il sindaco Beppe Sala c’è la necessità di modernizzare le regole, per far diventare questi luoghi sempre più di aggregazione. Il nuovo corso e la valorizzazione dei mercati coperti comunali soddisfa anche la Confcommercio di Milano che, attraverso il suo segretario generale, Marco Barbieri, ha sottolineato come “il fatto di lanciare l’iniziativa a partire da un mercato periferico è un grande segnale, un messaggio importante per la città”. Mentre per Sergio Monfrini, presidente di Assofood, “gli operatori commerciali del settore sono riusciti a far passare le loro esigenze all’amministrazione – ha spiegato -. Oltre a poter offrire i loro prodotti, si impegneranno per accompagnare l’evoluzione dei mercati coperti e garantire più servizi con attività anche culturali e aggregative. Valorizzando così il ruolo di presidio sociale dei mercati coperti nei quartieri milanesi”.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata