Allarme ieri scattato per inquinamento del Garda, per una chiazza di gasolio nelle acque del ganfo Ghidina e del porto di Lugana. L’allarme lanciato dalla segnalazione di una cittadina ha messo subito in moto la risposta della Polizia Locale, di Arpa, dei Vigili del fuoco di Desenzano e Salò, degli uomini del Nucleo Nbcr di Brescia. Alla base della fuoriuscita di idrocarburi una perdita dalla cisterna di una palazzina. La situazione è sotto controllo e il lavoro di ripristino ambientale prosegue, come ci conferma il dirigente unità organizzativa monitoraggio acque Arpa Brescia

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata