Cremona E’ ripresa l’attività del consiglio comunale, con la prima riunione, ieri, dopo la pausa estiva. La commissione territorio ha lanciato la volata finale per l’approvazione della variante generale al Pgt, adottata in consiglio il 28 marzo. Sono una sessantina le osservazioni presentate ufficialmente al Comune entro la scadenza del 5 luglio. Tra i pareri, spicca il via libera senza prescrizioni da parte dell’Ats, come ha fatto sapere nella riunione di ieri il dirigente Marco Masserdotti. Documento di piano, piano dei servizi, studio geologico e piano delle regole sono stati passati al setaccio, ma le osservazioni si concentrano sul piano delle regole che indica i criteri che saranno seguiti dai nuovi interventi. La variante tornerà in commissione mercoledì 19, per essere votata in consiglio comunale giovedì 27, entro la scadenza del 5 ottobre. Il M5S aveva aperto il dibattito già tre anni fa, protocollando alcune critiche poi non più formalizzate, destinate quindi a non ricevere risposta ufficiale nelle controdeduzioni. Era stato contestato il consumo di suolo in via Flaminia, dove il cantiere non è mai partito malgrado la stipula della convenzione, e in via Mantova, dove pure i lavori non sono iniziati, e tra le proposte spiccava il recupero dei capannoni dismessi. Più che di ambiente, negli ultimi tempi si è parlato di supermercati. E l’assessore Andrea Virgilio ha replicato al suo predecessore del centrodestra, Carlo Malvezzi, critico verso la pioggia di autorizzazioni alle medie strutture di vendita. Virgilio accusa l’ex assessore di fare un clamoroso autogol, dato che i nuovi supermercati facevano parte della variante approvata dall’amministrazione Perri, che oltretutto distribuiva aree edificabili in gran parte del tessuto urbano, inserendo spazi commerciali in vaste proporzioni anche nel City Hub, poi modificato dall’amministrazione attuale. La dimensione massima dei market inoltre è stata ridotta da 2.500 a 1.500 metri quadrati. E per realizzare la strada Sud, diventata bandiera del centrodestra per liberare dal traffico via Giordano, l’amministrazione Perri non ha fatto nulla.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata