In questa puntata di ‘Laboratorio Salute’, abbiamo fatto un viaggio in compagnia del Dottor. Sam Osmanagich, alla scoperta della Valle delle Piramidi in Bosnia, il più grande complesso di piramidi e tunnel sotterranei al mondo scoperto nel 2005 dallo stesso Sam Osmanagich.  Questo è un luogo di incontro tra oriente e occidente, ricco di meraviglie naturali, di storia e di potenti energie dove recuperare l’equilibrio fisico tra mondo spirituale e mondo materiale. Presente anche in studio l’architetto Cristina Redi, collaboratrice del ricercatore.

 

 

Le scoperte ad opera del dr. Sam Osmanagich, risalgono al 2005, anno in cui hanno avuto inizio i lavori di scavo e di ricerca archeologica e interdisciplinare in seguito proseguiti dalla Fondazione no-profit Archaeological Park: Bosnian Pyramid of the Sun, da lui istituita. Da allora è diventato il parco archeologico più attivo al mondo ed è visitato ogni anno da oltre 50 mila persone.

Fenomeni energetici sono stati registrati sopra la Piramide del Sole a Visoko, e questi fenomeni stanno ribaltando tutte le teorie, quelle convenzionali e le spiegazioni dogmatiche sulle Piramidi in tutto il Mondo. Le piramidi sono ripetitori di energia che inviano e ricevono informazioni attraverso il Sole.

Per molti altri ricercatori, tra i quali il più importante è Nikola Tesla, le onde scalari, o o

nde stazionarie, create grazie alla interazione di campi di torsione, viaggiano a velocità superiore della luce. Si stima che la velocità possa essere di 10 miliardi di volte più veloce della luce.  In tal modo, i campi di torsione possono muoversi attraverso qualsiasi altro corpo cosmico (pianeti, Sole, stelle, galassie, ammassi etc..) senza spreco di energia. Questo significa che sono in grado di viaggiare a grande velocità, trasferire informazioni /energia, e che non c’è alcuna perdita di qualità e la quantità delle informazioni.

La piramide è la più potente di tutte le forme geometriche in termini di energie. La punta è la parte più potente dove viene emanata l’energia. Ma anche sotto la piramide bosniaca del Sole, ci sono piastre di ferro (che generano campi elettromagnetici), il flusso di acqua sotterranea (che rilascia ioni negativi) e il magnetismo naturale.

La Valle delle piramidi bosniache si estende su un’area di oltre 40 km.  Ed è proprio nel labirinto di tunnel sotterranei Ravne, che si estende su tutto questo territorio, che si verifica una delle cose più strane sulle persone. Al loro interno non c’è bisogno di respiratori artificiali ed in generale si è pervasi da una sensazione di benessere e rilassatezza. Nel tunnel vi è la presenza di Ioni negativi maggiore rispetto a quelli all’esterno, ed è stato sorprendente: 43.000 Ioni negativi per centimetro cubo, dalle 50 alle 100 volte superiore rispetto all’esterno. Il microclima inoltre è ideale, 16 gradi, con variazioni minime di temperatura ed umidità.

Le piramidi non sono soltanto costruzioni con uno scopo architettonico ma, oltre a modificare il campo magnetico intorno a loro, emettono anche delle frequenze ultrasoniche di natura sinora sconosciuta. Per esempio, è stata rilevata una forte anomalia nei campi magnetici intorno alla Piramide del Sole e della Luna. Nelle piramidi il campo magnetico si dispone in senso verticale: questo significa che le piramidi agiscono come centrali che convogliano l’energia verso l’alto.

Nelle cinque Conferenze Scientifiche Internazionali sulle piramidi bosniache tenute nel 2008, 2011, 2012, 2013 e 2014, gli esperti hanno dato spiegazioni scientifiche interdisciplinari in merito all’energia di guarigione caratteristica del complesso delle piramidi bosniache. Al di sotto del complesso piramidale di Visoko, nelle gallerie preistoriche, è stata misurata la presenza costante di elettromagnetismo con effetto benefico per la salute, nonché di ultrasuoni a 28 kHz di frequenza e di risonanza Schumann a 7.83 Hz (il miglior campo energetico per le facoltà fisiche, mentali e spirituali della specie umana), una concentrazione straordinariamente elevata di ioni negativi, fino a 60.000 per centimetro cubo (ad esempio dieci volte la concentrazione nelle foreste in montagna) e l’assenza di raggi cosmici nocivi e di radioattività naturale. Queste condizioni, secondo gli scienziati, possono dar luogo un processo di auto-guarigione e di rigenerazione delle cellule dell’organismo umano.

Il labirinto sotterraneo Ravne, Visoko, Bosnia Erzegovina Effetti curativi del labirinto preistorico sotterraneo Ravne:

1. Aumento della capacità polmonare

2. Normalizzazione del livello di glucosio nel sangue

3. Normalizzazione della pressione sanguigna

4. Miglioramento delle condizioni generali di salute

5. Miglioramento dell’aura

Qualcosa di più su Sam Osmanagich 

È nato in Bosnia-Erzegovina, ha conseguito presso l’Università di Sarajevo la laurea in Scienze Politiche, in Economia, il master in Scienze Economiche Internazionali e in seguito un dottorato di ricerca in studi Maya. Ha lasciato la Bosnia nel 1993 per trasferirsi negli Stati Uniti dove ha iniziato ad interessarsi delle antiche civiltà del Centro e Sud America.

Nel 2005 ha scoperto le prime piramidi europee nei pressi della cittadina di Visoko, Bosnia-Erzegovina, e ha dato inizio agli scavi archeologici, poi condotti dal 2006 dalla Archaeological park: Bosnian Pyramid of the Sun Foundation da lui istituita, raccogliendo sempre maggiori evidenze che convalidano le sue ipotesi.

Nel 2008, 2011 e in seguito ogni anno, ha organizzato e diretto le Conferenze Scientifiche Internazionali di Sarajevo (ICBP) sulla ricerca svolta dalla Fondazione, eventi che hanno alimentato le controversie sulla sua scoperta, dividendo la comunità archeologica internazionale.

Il Dr. Osmanagich è Foreign Member della Russian Academy of Natural Sciences di Mosca, è stato docente presso l’American University di Bosnia-Herzegovina, è membro della Archaeological Society of Alexandria, primo cittadino onorario della città di Visoko, direttore del Center for Archaeology of the American University di Bosnia-Erzegovina e dal 2015 membro della Croatian Academy of Science and Art for Diaspora con sede a Basilea, Svizzera.

La Fondazione del Parco Archeologico della “Piramide del Sole Bosniaca” è una fondazione no-profit, quindi sopravvive grazie alle donazioni.

Di segutito il link per eventuali donazioni alla Fondazione

http://www.piramidasunca.ba/eng/donations.html

Contatti:

Cristina Redi

http://www.piramidibosnia.it/

1 risposta

  1. Iulian

    Molto interessante. Quando a un certo punto parlava di civilta sotterranei mi ha dato una conferma riguardo la scoperta fatta nei Monti Bucegi in Romania che viene raccontata in 7 libri per la volontà dei abitanti sotterranei. Seguite il canale youtube Realtà e misteri dove sono tradotti questi libri.

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata