Appello del sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ai milanesi a non accendere i riscaldamenti negli edifici privati da lunedì, quando scatterà la stagione termica. Il Comune “darà per primo il buon esempio e confermo che il 15 nelle scuole e nei nostri uffici non li accenderemo – ha detto Sala ai cittadini in visita nel suo ufficio a Palazzo Marino in occasione delle Giornate d’autunno del Fai -. Quando la temperatura si abbasserà li accenderemo immediatamente. Questo è un appello a milanesi e amministratori di condominio”. Sul tema ambientale e del riscaldamento “abbiamo ancora 3mila edifici privati a gasolio in città, il pubblico in questo è più avanti, infatti dalla prossima stagione il Comune avrà riconvertito tutti i riscaldamenti a metano”. Intanto, sempre sul fronte antismog, il Comune di Milano ha dato il via libera alla gara per l’acquisto del secondo lotto di telecamere per il controllo dei varchi che costituiscono l’ingresso in Area B, la zona a traffico limitato entro cui non potranno entrare i veicoli più inquinanti (benzina euro 0 e diesel euro 0, 1, 2, 3 e progressivamente, fino al 2030, a tutti i veicoli diesel). Area B, in totale 129 chilometri quadrati ovvero il 72% dell’intero territorio comunale, sarà controllata da 186 varchi elettronici che ne presidieranno le vie di accesso. Le linee guida del bando di gara approvate in questi giorni consentiranno di acquistare 73 di queste telecamere che verranno poi collocate tra aprile e dicembre 2019. I primi 16 impianti sono già posizionati e saranno attivati con l’avvio di Area B. Saranno uniti in un unico lotto il terzo e quarto gruppo, consistente di 96 telecamere che verranno collocate successivamente, sempre tra il 2019 e il 2020.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata